Cambio auto, le procedure amministrative…

La procedura che rende un auto adatta al servizio pubblico

La nuova auto dovrà essere interamente di colore bianco, tetto compreso, è generalmente tollerata la presenza del tetto in vetro, a condizione che sia comunque possibile il montaggio dell’insegna.

Da Agosto 2023 è consentito l’impiego di insegne magnetiche o removibili.

Scelta la nuova auto è necessario richiedere il nulla osta fornendo numero di telaio o di targa del nuovo veicolo.

Per questo documento all’iter burocratico occorrono 10-15 gg. richiesta da effettuare presso la cooperativa Taxi Torino o in agenzia pratiche auto.

Dal 15 luglio 2021 non è più necessario il collaudo presso gli uffici della motorizzazione civile per l’omologazione dell’auto per uso pubblico. Questo a condizione che l’auto sia nuova, oppure che abbia, al punto K del libretto di circolazione la dicitura 2007/46 e superato correttamente una revisione nell’ultimo anno.

Attenzione, in caso di auto di importazione parallela, anche se nuove, sarà necessario prenotare l’ispezione in motorizzazione.

Qualsiasi sia il nostro caso l’auto viene omologata ad uso tassametro in seguito alla domanda, probabilmente inoltrata da una agenzia. Dunque l’installazione dell’impianto può essere eseguito in una unica soluzione.

L’allestimento di un’auto destinata a diventare un Taxi si svolge in due fasi. La prima operazione consiste in un’ispezione del vecchio impianto in cui si stabilirà insieme al proprietario il materiale eventualmente recuperabile dalla vecchia vettura, seguito dallo smontaggio del vecchio impianto.

Appena entrato in possesso della nuova auto, che sarà già omologata come auto ad uso pubblico, si provvede al montaggio dell’impianto, al termine non resta che provvedere all’ispezione da parte del personale della Polizia Municipale. visita che a oggi è eseguita solo su prenotazione.

A questo punto l’auto è idonea ad iniziare il servizio. Se tutte le fasi si sono incastrate bene tra loro il periodo di fermo lavorativo potrebbe essere limitato a un solo giorno, che potrebbe coincidere con la giornata di riposo settimanale.

Lo smontaggio del vecchio impianto avviene solitamente qualche ora prima del ritiro della nuova auto da parte del cliente presso la concessionaria. Tuttavia, in caso di incidente o altri problemi che hanno fermato la vecchia auto, può essere necessario smontare il vecchio impianto presso altre officine. Tra i nostri servizi prevediamo questa eventualità e, con un ragionevole preavviso, ci incarichiamo di recarci fuori sede per provvedere allo smontaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *